Consigli per una fantastica illuminazione della cucina con i led

In una casa, la cucina è un punto d’incontro per tutta la famiglia. Può anche essere uno spazio per mangiare o prendere un caffè con gli amici. È importante pensare a quale uso daremo a ogni angolo della cucina prima di optare per una illuminazione o per l’altra e giocare così con i diversi punti luce.

 

Per risolvere l’illuminazione generale abbiamo optato per un dowlight led da incasso sul soffitto come il Thessis, che grazie alla sua versatilità fornisce una luce uniforme e costante. Nell’area di lavoro viene solitamente utilizzata una luce più fredda mentre nell’area di divertimento la luce sarà più calda, ecco perché Thessis permette di regolare la sua temperatura di colore a 3.000K, 4.000K e 5.000K.

Con l’illuminazione generale risolta, ci saranno angoli che rimarranno bui. Da tenere in considerazione l’opzione delle strisce led Fine, ideali per l’installazione in aree di lavoro come il piano cottura o il lavandino. L’opzione Fine può essere utile anche in vetrine, l’interno dei mobili o altri angoli bui. L’immagine visiva di questi spazi sarà stilizzata oltre a migliorarne la funzionalità. Inoltre, le strisce led Fine hanno un CRI elevato che ci permetterà di apprezzare fedelmente il colore del cibo con cui lavoriamo. Offrono una grande flessibilità nel disegno di qualsiasi progetto e sono compatibili con la gamma Box di profili per strisce led di Beneito Faure, con un servizio di esecuzione e taglio personalizzato.

Proseguendo nella linea dell’illuminazione tecnica, ci sarebbe la possibilità di faretti led da incasso come i nostri modelli Pulcom, Pulsar e Nano Oxo. Non sono espressamente destinati per la cucina, ma grazie alla sua versatilità possono darle un’aria decorativa e diversa a seconda di quali punti nello spazio. Nel caso della famiglia Oxo, essendo proiettori orientabili, consentono di enfatizzare una decorazione, approfondire le pareti e creare un’atmosfera molto più confortevole.

Se vogliamo dare un tocco di personalità alla cucina e stupire gli ospiti, le luci decorative come le famiglie Atmos e Bora sono la scelta migliore. Aggiungono un tocco di eleganza se sono posti sull’isola o sul tavolo della cucina. Illuminano e decorano allo stesso tempo, aiutano a separare gli spazi e faranno di quell’area meeting l’elemento centrale della tua cucina.

Con tutti questi pezzi otterremo un’illuminazione accogliente e funzionale che risponde a tutte le esigenze.

Torna su